21 maggio 2021

Petto di tacchino arrosto alle nocciole

Inverno

Un arrosto sfizioso, saporito 
e sostenibile.

Questo secondo piatto è a base di carne di tacchino, che rientra tra le carni "bianche", più sostenibili rispetto alla carne rossa.

Ricetta creata dallo Chef Roberto Bassi per SU-EATABLE LIFE.

Ingredienti per 4 porzioni

  • Fesa di tacchino 400 g
  • Broccoli 200 g
  • Nocciole 50 g
  • Cipolla 100 g
  • Carota 80 g
  • Sedano 60 g
  • Vino bianco 100 ml
  • Brodo (se necessario) q.b.
  • Fecola (se necessario) q.b.
  • 2 spicchi di aglio
  • Salvia q.b.
  • Rosmarino q.b.
  • Alloro q.b.
  • 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva (30 g)
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Informazioni nutrizionali

Per porzione: 345 Kcal

Impatto ambientale

Per porzione: 
492 g CO2 equivalente - impronta di carbonio
714 litri - impronta idrica

Questa ricetta ha un buon livello di sostenibilità ambientale!

Per mantenerti sostenibile ad ogni pasto, il consiglio è quello di rimanere entro 1.000 g CO2 equivalente (impronta di carbonio) e 1.000 litri di acqua virtuale (impronta idrica), considerando tutte le portate consumate. Questo significa che le portate principali (primi e secondi), dovrebbero mantenersi ognuna intorno ai 500 g CO2 equivalente e 500 litri di acqua. Ricorda che le proteine animali (carne, formaggio, pesce, uova) hanno un impatto maggiore rispetto a cereali, legumi e verdure, ed è più facile che i primi piatti siano più sostenibili dei secondi. I contorni di verdura pesano in genere molto poco sull'ambiente, intorno ai 100 g CO2 equivalente, incluso il condimento.

Un'alimentazione varia è sinonimo di gusto, benessere e sostenibilità! Combina le tue ricette tenendo a mente queste semplici regole per creare il tuo pasto sostenibile.


Preparazione

In una casseruola fai rosolare con metà dell’olio la carne di tacchino legata con spago da cucina, opportunamente salata e pepata.

Unisci la cipolla, la carota e il sedano tagliati a dadini, uno spicchio d’aglio lasciato intero e le erbe aromatiche e prosegui la cottura per qualche minuto.

Versa quindi il vino, lascialo evaporare, poi metti il tutto in forno già caldo a 180° C. Se necessario, bagna con un po’ di brodo di tanto in tanto.

A fine cottura elimina l’aglio e gli aromi, passa la salsa al colino e, se necessario, falla addensare ulteriormente con un cucchiaino di fecola sciolta in un dito di acqua fredda.

A questo punto unisci le nocciole, già tostate in padella antiaderente e tritate grossolanamente, e lascia insaporire la carne per qualche minuto.

Lava i broccoli, dividili in cimette e pela il gambo con il pelapatate. Poi lessali in acqua bollente leggermente salata per una decina di minuti.

Scolali e mettili in un tegame in cui hai già messo a soffriggere il restante olio e l’altro spicchio d’aglio. Saltali per 5 minuti schiacciandoli con un cucchiaio e regola di sale e pepe.

Servi il petto di tacchino a fette, irrorandolo con la sua salsa e accompagnandolo con la purea di broccoli.

Il consiglio dello chef

Se vuoi rendere le fette di petto di tacchino ancora più morbide, battile con un batticarne prima della cottura.

Il consiglio nutrizionale

Le carni “bianche” comprendono il pollame e il coniglio.

Il consiglio ambientale

Non consumare troppa carne, soprattutto rossa, salumi e insaccati.

La carne bianca ha un impatto sul clima circa 5 volte minore di quello della carne di manzo: per tale motivo è bene mantenere il consumo di carne rossa basso (una porzione alla settimana), mentre la carne bianca può essere consumata fino a 3 volte alla settimana.

Petto di tacchino arrosto alle nocciole

Ultime ricette

Passato di verdure
07/10/2021

Passato di verdure

Orecchiette con pomodori secchi, noci e carote in crema
03/06/2021

Orecchiette con pomodori secchi, noci e carote in crema

Paccheri con julienne di zucchine, menta e pecorino
03/06/2021

Paccheri con julienne di zucchine, menta e pecorino

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoOk